Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie.

Chiudi

Annunci di Articoli eBay Abbigliamento Kijiji 2 Sportivi tHawz1q Annunci di Articoli eBay Abbigliamento Kijiji 2 Sportivi tHawz1q
  • Annunci eBay Abbigliamento Kijiji di Articoli Sportivi 2
CHIUDI

Oggi in Garda

10.05.2018

Annunci di Articoli eBay Abbigliamento Kijiji 2 Sportivi tHawz1q

Dopo anni di incubo siccità ora nel Garda c’è quasi «troppa» acqua

Stop aumento livello lago di Garda Stop a 135. Oltre quella soglia il livello del lago non aumenterà. Lo scioglimento del manto nevoso sui rilievi e le copiose piogge delle ultime settimane hanno contribuito a innalzare quasi di botto il livello del lago fino a raggiungere quote davvero impensate negli ultimi anni di impressionante siccità, ma anche fino a un paio di mesi fa, quando verso l’inizio della stagione irrigua (31 marzo) c’erano sullo zero idrometrico la miseria di 71 centimetri: quasi la metà dell’acqua presente adesso nel bacino. IERI il livello misurava 135 con afflussi attestati a 85 metri cubi al secondo e scarichi dalla diga di Salionze a 80. Spiega il segretario generale della Comunità del Garda, Pierlucio Ceresa: «Abbiamo concordato con l’ingegner Luigi Mille dell’Aipo, l’Agenzia Interregionale per il Po che gestisce la regolazione dei livelli del Garda, di aumentare i deflussi da 50 a 80 metri cubi al secondo. Non è escluso un ulteriore aumento a 100 se altri temporali dovessero manifestarsi». Nei giorni scorsi, da Salò a Toscolano fino a Desenzano ci sono stati allagamenti dopo forti piogge. Ma la misura è stata adottata anche per evitare il fenomeno di erosione delle coste e delle spiagge. Problematiche che nel prossimo futuro, così come il fenomeno inverso di un lago quasi in secca, saranno meno accentuate con la nomina del bresciano Luigi Mille a direttore generale dell’ente che cura la sicurezza idraulica del Po e dei suoi affluenti. Nato a Calvisano, 62 anni, Mille è stato anche dirigente provinciale bresciano nel settore ambiente prima di passare in Regione. «Mille - afferma infatti Ceresa - conosce alla perfezione le problematiche del lago di Garda e grazie alla sua esperienza sono certo che saranno gestiti al meglio e con attenzione sempre maggiore gli usi plurimi delle acque del lago». •

L.SCA.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

eBay Abbigliamento di Sportivi Annunci Articoli 2 Kijiji
chiudi